Prendersi cura di Roberto Potocniak

6 Dic 21 | 0 commenti

Se non sappiamo prenderci cura di ciò che sta vicino, non ha senso preoccuparsi di ciò che sta lontano.
Se non desideriamo occuparci di ciò che sta in basso, non potremo occuparci di ciò che sta in alto.
L’esistenza è strutturata in modo che, essa non ti permette di accedere alle sue parti “alte” se prima non ti sei preso la responsabilità di quelle più basse.
Bisognerebbe esaminare la propria mente, riguardo a ciò.
Non ha alcun senso discutere di astrofisica, solo perché abbiamo letto qualche semplice articolo, facendosi passare per degli intellettuali, se poi non sappiamo fare neanche un’equazione di primo grado.
Chi stiamo cercando di convincere?
Farsi passare per ciò che non si è, non serve a niente e a nessuno.
Perdere tempo a disquisire sull’amore universale quando dimentichiamo di dare da mangiare al gatto e non ascoltiamo le esigenze di nostro figlio, significa che manchiamo di chiarezza e di senso di “scala e relatività”.
L’ego si preoccupa sempre dei massimi sistemi e poi si dimentica la pentola sul fuoco.
Se non mettiamo in ordine la nostra vita ordinaria, non avremo accesso a tutto quanto il resto, in qualsiasi modo vogliamo chiamarlo.
Si tratterà semplicemente di una fuga dalla realtà.
Chiarezza, ordine, responsabilità e leggerezza allo stesso tempo significa: cominciare a divenire un po’ più consapevoli di se stessi in relazione alla propria vita.
Troppe persone confondono l’anarchia, la confusione interiore e gli squilibri emozionali con la libertà di essere se stessi.
Ma essere se stessi è un altra cosa… richiede responsabilità e cuore.
Roberto Potocniak

Laura Torresin

Laura Torresin

Sono un canale a disposizione di chi intraprende un percorso di consapevolezza e crescita interiore. Ho il dono, sin da piccola, della cosiddetta seconda vista. Aiuto le persone a mettersi in contatto con la loro essenza affinché possano ricevere l'orientamento di cui necessitano dalle loro Guide Spirituali attraverso la lettura dei Registri Akashici - chiave di conoscenza ancestrale - seminari, laboratori e workshop del Teatro dell'Invisibile Reso Visibile, metodo da me realizzato per esplorare l'anima creativamente. Amo l'arte. L'arte è una necessità della mia essenza, una riformulazione della mia energia vitale. E' come se avessi un canale che prende energia dall'arte e quel canale deve essere sempre aperto. Vi invito a scoprire come l'accedere ai propri Registri Akashici e il partecipare ai laboratori del Teatro dell'Invisibile Reso Visibile possano aiutare a ritrovare il cammino e a vivere sempre più consapevolmente in linea con la propria anima.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli dal mio blog…

Amare sé stessi

AMARE SÉ STESSI DOMANDA POSTA AI REGISTRI AKASHICI: "Cosa devo sapere e come posso superare le mie...

Umiltà

Maestri, cosa mi è dato sapere circa l'umiltà?Mi appare un'alta montagna, dalla cima innevata....

Qui e ora

Non è affatto così importante chi tu sia stato un tempo, o cosa tu abbia fatto, quanto è invece di...

Poesia: Salvami

Illustrazione di Victoria Audouard Salvami, da chi conosce tutte le risposte.Da chi non ha...